F a’ i cocci. Le parole della ceramica

terrecotte2

F a’  i  cocci. Le parole della ceramica

Un documentario di Antonio Batinti – Antonello Lamanna

Nel filmato[1], girato tra le principali fabbriche di ceramica di Deruta, sono state analizzate sotto il profilo linguistico alcune fasi del ciclo produttivo della lavorazione dell’argilla (selezione, preparazione e lavorazione dei materiali, modellazione al tornio, a stampo e a colaccio ‘a colaggio’, essiccazione, smaltatura, decorazione e cottura). Nel viaggio attraverso i laboratori, si possono ascoltare le produzioni linguistiche degli artigiani in situazioni di comunicazione reali, non fittizie e artificiali, nei luoghi e nei tempi pertinenti l’oggetto della conversazione. La ricostruzione delle varie fasi della lavorazione, dalla manifattura alla decorazione, è ottenuta con una tecnica narrativa che prevede l’integrazione del testo in costruzione con le immagini relative alle operazioni svolte; il commento storico-linguistico del “tessitore” scandisce e ricollega le scomposizioni dell’argomento, arricchito da una visione d’insieme e da proposte interpretative.

L’attenzione è stata rivolta alla terminologia utilizzata dai tornianti, dagli stampatori, dai vasai e dalle decoratrici, in particolare al lessico ceramologico contemporaneo, e al linguaggio di bottega acquisito dai cocciari e dai maiolicari[2], che continuano in parte l’uso di alcuni termini

 


[1] Il documentario, realizzato tra il mese di agosto del 2009 e il mese di febbraio del 2011, della durata di 45 min., [a colori, formato originale: miniDV] fa parte della Voxteca, Archivio della voce – Cattedra di Dialettologia Italiana – Dipartimento di Scienze Umane e Sociali dell’Università per Stranieri di Perugia.

[2] Per la contrapposizione tra broccari (gli attuali cocciari), addetti alla produzione di oggetti di uso comune, e maiolicari, addetti alla produzione di oggetti “raffinati”,  fin dal secolo XIV nelle istituzioni quali le corporazioni, vedi Nicolini (1997), pp. 65-72.

 

FA’ I COCCI simvastatin generic name.  Le parole della ceramica Un documentario etnolinguistico di Antonio Batinti / Antonello Lamanna [Italia, 2012, colore, MiniDV, durata: 45′, Collana “Musiche & Linguaggi” Edizioni Radar]

Produzione e  realizzazione Voxteca, Archivio della voce – Dipartimento Scienze del Linguaggio Cattedra di Dialettologia Italiana – Università per Stranieri di PerugiaRiprese, editing, montaggio Voxteca, Archivio della voce (A.L.)Dipartimento Scienze del Linguaggio

Ottimizzazione & mix audio  Farm Studio Factory

Editing & DesignMaria Cristina Ceccarelli

Musiche [per gentile concessione]Cristiano Arcelli, dal cd  “Urbane Take”, 2009, Radar. Gabriele Mirabassi, dal cd “Lo stortino”, 2000,  Egea.

Sandro Paradisi, “Spengo la luce”, 2005.Distribuzione Egea Distribution – Saluzzo (CN)www.egeamusic.com